Banda larga in Italia, come siamo messi?

Si dice sempre che l’Italia e affetta dal cosiddetto Digital Divide, ovvero la carenza della disponibilità della banda larga (o fibra) nel nostro Paese. Ebbene, l’AGCOM (Autorità Garante delle Comunicazioni) ha reso pubblico come ogni mese i dati sulla navigazione internet. Vediamoli insieme.

Inanzitutto le linee a banda larga sono a quota 16,6 milioni, in aumento di 200.000 unita rispetto a Gennaio 2018, e 1 milione di base annua.

Per quanto riguarda le prestazioni in generale, 2 linee su 3 superano i 10 Mbps, mentre quelle che superano i 30 Mbps rappresentano il 27% del totale.

Per gli operatori telefonici, TIM rappresenta il 46% del mercato, con gli altri operstori (Fastweb, Wind Tre, Vodafone) che si fermano al 15%.

Invece per le SIM mobili, Wind Tre è leader del mercato con il 32% di share, seguita da Tim e, ultima nel podio, Vodafone. Crollano gli SMS (-32% su base annua) e aumenta il traffico internet su mobile. Infatti le SIM attive sono 56 milioni, che hanno consumato in media 2,76 GB.

È in aumento anche il traffico sui siti web, specialmente su Google e Facebook (+2,8 milioni di visitatori in quest’anno) e anche Instagram (+2,9 milioni).

Sprovi

Iscriviti alla nostra Pagina Facebook

Ti potrebbero interessare anche:

Top 3 cuffie sotto i 25€ – Aprile 2018

GeekPhone #5: top smartphone sotto i 299€